icona pon  iscrizioni online  logo fei-2

IL CALENDARIO

Fra i progetti più significativi e rappresentativi della progettazione di Istituto, collegata all'azione didattica ed educativa, il Progetto Calendario rappresenta una delle esperienze più durature ed apprezzate del TEDONE. La realtà progettuale nasce e si realizza nelle aule attraverso la scelta del tema, coerente con la cultura, la storia, gli anniversari  e ricorrenze dell'anno in corso. Lo studio del tema si sviluppa attraverso una documentazione che non è solo di approfondimento critico, sociale e culturale, ma anche di relazioni con il mondo dell'arte e della scienza. Anche la rappresentazione del tema è motivo di ricerca e sperimentazione in un laboratorio specifico che vede gli alunni protagonisti e diretti produttori. La guida dei docenti serve ad assistere e promuovere la ricerca, ma il coinvolgimento degli alunni è totale.

http://liceotedonestorico.it/index.php/il-calendario/468-il-calendario-nel-tempo

GOLD NAZIONALE

Le buone pratiche del TEDONE, classificate dall'INDIRE a livello nazionale, furono già riconosciute negli anni 2002-2003. 

Nella sezione GOLD di questo sito si riporta la descrizione dei due progetti, come riportati nella presentazione dell'Istituto di ricerca.

Il primo progetto è relativo all'esperienza "Costruiamo il nostro teatro"; il secondo, dal titolo "Una didattica museale", analizza le possibilità di utilizzare il museo come opportunità formativa.

http://www.liceotedonestorico.it/index.php/2012-11-19-15-09-15

teatro1

LA SCUOLA FUORI DALLE MURA

L’ampliamento dell’offerta formativa e la prospettiva di una possibilità di spendere le esperienze maturate, in attività professionali future, hanno sempre ispirato l’azione educativa del TEDONE.  Tuttavia l’orientamento alle professioni non si è sempre diretto alle possibilità più scontate rispetto all’indirizzo di studi quali l’insegnamento, il giornalismo, i settori scientifici, l’attività museale e bibliotecario ecc., ma ha anche diretto gli interessi verso scelte diverse quali il teatro, la danza, la musica, l’informatica, attività di tecnico di luci e suono, attività di produzione filmica, operatore turistico ecc. Quest’ultima scelta ha attraversato diverse tappe con il progetto Giano, “La Via Traiana” ed il progetto di formazione del “Manager culturale e turistico”.

materaProprio quest’ultimo obbiettivo ha avuto diverse fasi a partire da quanto realizzato a Matera in una ricerca e produzione. Di seguito la testimonianza eloquente di una alunna che ha fatto parte del gruppo dei 16 alunni di una sressa classe che hanno partecipato al  PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE, LA SCUOLA PER LO SVILUPPO, MISURA 1 AZIONE 2, ESPERIENZE DI STAGE NELL’AMBITO DEI PERCORSI DI ISTRUZIONE. Il titolo del PROGETTO è: “Ricerca, Tutela e Promozione   Turistica del Patrimonio Storico – Artistico – Naturale del Territorio”. Dal progetto nacque l'esperimento della formulazione di una proposta di programma didattico turistico per l'area di Matera. Ed ecco il racconto dell'esperienza:

sassi materaNel corso dell’anno scolastico 2003-2004, con la collaborazione della “Caruso & Grassi Tours” il Liceo Scientifico Orazio Tedone ha realizzato il PON 2003 Misura 1 Azione 2 sulla Ricerca, Tutela e Promozione Turistica del Patrimonio Storico - Artistico - Naturale del Territorio.

 Esso è stato articolato in due momenti: Orientamento presso il nostro istituto e Stage a Matera.

 La prima fase ha consentito la costruzione di un pacchetto turistico, grazie anche a lezioni riguardanti la legislazione in ambito turistico e il marketing per la produzione e la promozione del prodotto stesso.

 La seconda fase ci ha visti coinvolti in uno stage di formazione turistica svoltosi a Matera nell’arco di nove giorni durante il quale abbiamo partecipato a lezioni teoriche e ad escursioni nel Parco Regionale delle Chiese Rupestri. Le lezioni riguardavano non solo le conoscenze delle caratteristiche storiche, artistiche, culturali e naturali del parco stesso ma anche le proposte per il restauro, la tutela e la promozione dell’ambiente stesso. Alla fine, dopo aver effettuato una ricerca delle diverse tipologie d’utenza, individuati i canali e scelto il tipo di clienti, abbiamo realizzato un pacchetto turistico riguardante il territorio pugliese e quello materano intitolato “La Storia nella Roccia” a cui ha fatto seguito la realizzazione di un cd-rom per la promozione dello stesso.

 Sempre a Matera, inoltre, abbiamo visitato il Parco delle Chiese, il Villaggio neolitico di Murgia Timone ed il Villaggio Saraceno con il suo complesso di grotte e infine tutto il centro storico di Matera nonchè i famosi Sassi. Le escursioni ci hanno permesso di fare esperienza diretta di quanto detto durante le lezioni: ci siamo resi conto della situazione di degrado in cui si trova un tale patrimonio riconosciuto dall’UNESCO che andrebbe valorizzato sia perché costituisce un’importante testimonianza della storia del nostro territorio, sia perché darebbe vita ad un meccanismo economico utile alla comunità intera. L’esperienza si è conclusa con la partecipazione alla Borsa mediterranea del Turismo di Napoli in cui abbiamo potuto accostarci realmente ai processi che regolano l’attività dei Tour Operator e delle Agenzie di Viaggio. Un sentito grazie va ai docenti e alla dirigenza che hanno curato il PON Misura 1 Azione 2 per aver consentito ad un congruo numero di alunni la crescita culturale ed umana al di fuori delle mura istituzionali come richiede una scuola attiva.

  Valentina Cantatore 4F a.s. 2003/2004 

Dopo questa prima esperienza si è cercato di far maturare la formazione attraverso la costituzione di una rete tra soggetti operanti nel settore del turismo ed Istituzioni del territorio interessate alla promozione del territorio. L’iniziativa includeva 1000 ore (di cui 400 di stage) indirizzata a circa 20 allievi e finalizzata alla formazione della figura professionale di “Manager Culturale”, compresa nel “Repertorio delle Professioni” dell’ISFOL.

Nell’anno scolastico 2012/13, in collaborazione con l’Agenzia ARETEsrl è stato portato a termine un progetto ampio di formazione con un grande successo di risultati.

PROGETTO IL PONTE

Nell’ambito del Progetto “Ponte” – Percorsi di Orientamento e di raccordo con l’Università nel sistema di istruzione – in attuazione del D.L. 14 gennaio 2008 n.21, con il quale è stato avviato un percorso di ricerca-azione che ha coinvolto la Scuola e l’Università, il MIUR, in collaborazione con l’Università di Camerino e l’U.S.R. per le Marche, organizzò il 20 novembre 2008 a Camerino un evento nazionale durante il quale furono affrontati temi inerenti l’orientamento formativo e furono presentate le buone pratiche realizzate, A seguito del Convegno di Camerino il progetto il PONTE fu esteso a tutto il territorio nazionale, per le Scuole e le Università interessate a partecipare al progetto. http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/prot10791_09

In Puglia furono poche le scuole coinvolte, fra queste il TEDONE che accolse l’invito e aderì alle attività programmate. Le iniziative previste riguardavano sperimentazioni di collaborazione tra scuole ed Università che prevedevano corsi di formazione e verifica ed anche corsie privilegiate di accesso alle università senza passare attraverso le selezioni. Nei diversi incontri le scuole hanno discusso delle attività, elaborato proposte ed hanno raccolto dati significativi attraverso verifiche e test di valutazione. 

Nel file allegato uno documento presentato dal TEDONE all'incontro regionale tenutosi presso l'ITC Giulio Cesare di Bari.

Liceo Scientifico Statale "Orazio Tedone", via A. Volta 13 - 70037 Ruvo di Puglia (Ba)
Centralino: 080.3601414 - Fax centrale: 080.3601415