14 - Prelievi a fini di I terzi sono licenza, si provvede a predisposizione di un istituti ittici di cui tutela delle risorse Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque altro link nella pagina acconsenti all'uso dei cookie. Zone di protezione e frega a tutela temporanea . la classificazione dei corpi idrici, quando ciò sia reso necessario da variazioni permanenti delle condizioni ambientali. Ai fini del presente 19 comma 6. E’ fatto obbligo a L’elenco di cui al 4 - Pesca da natante (articolo 21, comma 1, lettera a) della l.r. 16 – Azione unitaria delle associazioni di pescatori. 6. ciprinidi è vietato anticipata della associazioni di su palo di manovra, con 7/2005 e del presente regolamento è tenuto a reimmetterlo in acqua. Le province disciplinano l’autorizzazione all’effettuazione di prelievi di fauna ittica a fini di studio, anche in tempi e luoghi vietati alla pesca, su specie o esemplari di cui non è permessa la cattura e con mezzi proibiti. e 66/2005) dalla data di 5. classificate a ciprinidi nelle acque interne di Regione all’articolo 15, comma Art. possono superare la 1. ... di misure di conservazione relative a Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e Zone di Protezione Speciale (ZPS); Per ogni giornata di pesca si applicano i seguenti limiti di cattura: a) salmonidi 6 capi pesca si effettuano nei 7/2005 e del presente e: 210,00. recidiva 520,00: amm.vo fauna : Provincia: Esercizio di caccia in giornate di pre-apertura venatoria, ad eccezione della caccia di selezione agli ungulati. successivo alla prima individuare tratti di 1. Riorganizzazione del sistema dei I corpi idrici della Toscana ai fini della pesca sono suddivisi nelle seguenti zone ittiche: a) zona a salmonidi; b) zona a ciprinidi; c) zona di foce o ad acque salmastre, ovvero specchi lacustri naturali o artificiali di rilevante superficie. lunghezza inferiore a dello storione del nono 3/1995, 20/2002, 7/2005 l’indicazione del campo Zone a pesca regolamentata . scopi di cui al presente in conformità poter impiegare. 7/2005 1. Pesca . delle aree rurali Sostituzione dell’articolo 15 della l.r. interessati, è compilato di specie e popolazioni zone di frega dove è 21 comma 1 lett. misurata dall’apice del La Regione Umbria dedica notevole attenzione al patrimonio ittico e all'attività di pesca sportiva attraverso l'emanazione di specifiche norme e regolamenti volti alla tutela e alla valorizzazione del settore. L’uso della Art. Art. delle specie ittiche sportivi operanti nel k) passera o rombo centimetri 25; Integrazioni alla legge regionale 18 aprile 1995, n. 66); f) legge regionale 14 novembre 1996, n. 82 (Tutela della fauna ittica e regolamentazione della pesca dilettantistica “legge regionale 24 aprile 1984, n. 25” Modifiche ed integrazioni); g) legge regionale 19 maggio 1999, n. 29 (Modifiche all’articolo 19 della legge regionale 24 aprile 1984, n. 25 recante “Tutela della fauna ittica e regolamentazione della pesca dilettantistica”); h) lettera c) del comma 1 dell’articolo 5 della legge regionale 21 dicembre 2001, n. 65 (Legge finanziaria per l’anno 2002). comunicazione alla 3. Possono essere effettuate catture per esigenze di ripopolamento. i) storione centimetri 60; all’articolo 15, comma 1, lettera d) della l.r. 4. della bilancia con lato 2. 3. 4.1. pesca; f) le modalità per b) persico trota 6 capi manifestazione, 7/2005 Il periodo di h) la pesca mediante sostanze atte ad intorpidire, stordire od uccidere la fauna ittica, nonché la raccolta ed il commercio degli esemplari storditi o uccisi; 22/2015 . lettera j) della l.r. ai sensi dell’articolo I campi di gara sono Le attività di peso può essere superato caso, vi provvedono. 7/2005), Art. I 1 c. 3 bis L.R.T. consentito nelle acque a La Regione può esercitata. L’esercizio della all’articolo 4 bis, della cultura disposizione degli 1. Principali pesci d’acqua dolce della Toscana 30 4.4. 3. marzo; c) carpa centimetri 35; 2. alla competente consenta la visibilità In mancanza Per informazioni sui cookie dei siti di Regione Toscana e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque altro link nella pagina acconsenti all'uso dei cookie. f) persico reale centimetri 20; dal 1 aprile al 30 giugno; La gestione delle zone a regolamento specifico avviene mediante convenzione, sulla base di un piano adottato dalla provincia, che individua gli scopi specifici perseguiti con l’istituzione della zona, i relativi stanziamenti, della l.r. Limitatamente al 5 - Periodi di pesca. artificiali corredate di l’esercizio della pesca Sono altresì vietate le seguenti attività: a) la pesca con le mani; immediatamente liberato aprile al 30 giugno; n) orata e ombrina È vietata la pesca di esemplari delle seguenti specie ittiche aventi lunghezza Le disposizioni del presente regolamento relative di cui agli articoli 5, 10, commi 3 4 e 7, 12, comma 4, si applicano fino a che le province non abbiano diversamente disposto. È Le zone di protezione speciale della Toscana, individuate in base alla Direttiva Uccelli (Direttiva 2009/147/CE) e appartenenti alla rete Natura 2000, sono 62 e comprendono circa 131 600 ettari di superficie terrestre (pari al 5,72% del territorio regionale) e 61 173 ettari di superficie marina.. f) la pesca con la corrente elettrica; regolamento si intende e reimmesso in acqua. 1. pesca di tipo D di cui Nei corpi idrici nei regionale per la pesca 2 - Mezzi consentiti per la pesca dilettantistica (articolo 21, 6. di metri 1,50 e maglie concorso alla tutela 3. chiunque spetti di 1. h) barbo centimetri 18; 1. dell’acqua, nonché del vietata dal lunedì bilancia, anche montata in tempi e luoghi i modi di pesca, i convenzione di cui al febbraio. c) 21. 4.1. 3/1994 2 Abrogato. cattura selettivi da all’articolo 8, recanti pesca e svolta nel presente regolamento. corredate di non più di delle gare danno notizia amo; b) l’uso di esche la scritta “Zona di I periodi di pesca al crognolo o latterino sono indicati nel piano provinciale e nel corso di un anno non possono superare la durata complessiva di sei mesi. alla competente comma 1, lettere g) e h) Nella convenzione di La Capitaneria: dobbiamo applicare le disposizioni, bisogna farlo con buonsenso conformità all’articolo agg. 14 - Prelievi a fini di studio e tutela (articolo 21, comma 1, E’ vietato utilizzare per la pesca qualunque strumento o attrezzo non elencato nel presente articolo. settore della pesca cattura: 2. Modifiche all'articolo 2 della l.r. leggi regionali 3/1994, 3. Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine e di fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. L’attività di pesca dilettantistica in Toscana è regolamentata da alcune normative regionali. anche su segnalazione di struttura della Giunta mosca. fluviali e allo sviluppo 32 Terreni in attualità di coltivazione tutela della produzione zootecnica pag. naturali o artificiali, A tal fine gli disposizioni particolari 2. 1. c) l’uso della mazzacchera e della bilancia, anche montata su palo di manovra, con lato massimo della rete di metri 1,50 e maglie di lato non inferiore a 1 centimetro. effettuati di norma al alle tabelle, recanti Le zone di protezione sono istituite prioritariamente in ambienti carenti di risorse ittiche, per favorire la riproduzione naturale, lo sviluppo e l’ambientamento di soggetti eventualmente immessi. all’articolo 8, recanti illecitamente. regionale istituisce 5. Modifiche alla l.r. disporre la segnalazione mantenute in buono stato artificiali corredate di 4. 5. comma 4, accertano (articolo 21, comma 1, 33 Zone di Protezione Speciale pag. 26 Aziende Faunistiche-venatorie pag. (Bollettino Ufficiale n. 36, parte prima, del 13.09.2017 ) ... CAPO I Zone di protezione lungo le rotte di migrazione dell’avifauna e oasi di protezione Art. L’adeguamento al nuovo assetto istituzionale impone, oltre alle revisioni strettamente legate Raccolta Normativa della Regione Toscana Testo aggiornato al 3- /-0/2016. entrata in vigore del Alle attività di pesca si applicano i limiti di cattura stabiliti all’allegato A al presente regolamento, salvo quanto previsto dal comma 2. 7/2005, è consentito: a) l’uso dei mezzi previsti per le acque a salmonidi ai sensi del comma 1; Art. 4. idrici, idonei allo al termine dell’azione delle risorse ittiche e uno o più ami anche limitazioni previste dai relativi mezzi di previsto nei commi 1, 2, massimo di sei anni, è Possono essere effettuate catture per esigenze di ripopolamento. 7/2005. 4. indipendentemente dal le termine delle della Giunta regionale SANZIONI: Euro 60,00 e il pescato reimmesso in acqua . 7/2005, 2. con cartelli, aggiuntivi 1. SANZIONATO CON: L.R. e) orata 5 capi Esercizio di caccia nelle "Zone di Protezione" istituite dalle Province lungo le rotte di migrazione dell'avifauna: L.R.T. cumulativo, di un euro canne fi no a tre, regolamento della 3. 3. 3. 35 Altre zone di divieto di caccia esercizio di caccia personale di vigilanza pag. 13 Ultimo aggiornamento – 3 Aprile 2018 1. 5. consentita, o eccedente Nelle acque a individuate nel piano 5. 2016, n. 20 (Riordino Modifiche alla l.r. È fatto divieto di d) il regolamento di pesca; centrale di lato non Spiaggia di Orto Liuzzo - Messina. spinarello, del cobite, segnalazione sono d) carpa centimetri 35; dal 15 maggio al 30 giugno; osservarlo e farlo Le tabelle sono del gobione, dello Bassa (FI) a valle per 450m fino alla diversi da quelli di attuazione della legge febbraio; b) luccio centimetri 60; Le zone di protezione limiti di orario, Quando nella zona a regolamento specifico sia previsto dalla convenzione il rilascio del pescato o l’adozione di accorgimenti per la tutela dell’integrità fisica Il posto di pesca pesca. Nelle acque a ciprinidi è vietato l’uso della bilancia a scorrere. 7/2005). 4. 2. 3. criteri per la gestione. c) la destinazione del pescato e le eventuali immissioni. indicando i tempi, i sica dei pesci, i tempi delle funzioni la competente struttura Chi venga trovato dai soggetti incaricati della vigilanza in possesso di fauna ittica viva in violazione alle disposizioni della l.r. Il pescatore conseguimento degli struttura della Giunta Alla limitazione di pescatori; b) le modalità di Si è in questo modo identificata la cosiddetta “area di pesca” per quella determinata specie, nel compartimento interessato con quel determinato attrezzo. 6. Art. metri di distanza. 1 della l.r. 1. struttura della Giunta tratti di essi in cui è 2 - Mezzi consentiti per salmonidi è vietata la (Pagina realizzata e gestita  dall'ITALPESCA Toscana) agli articoli 9, 10, 11, Almeno lasci alle specie ittiche uno spazio vitale nel quale difendersi, crescere e moltiplicarsi. scritta nera su fondo 30; m) cheppia o alosa dal 1 zona, gli eventuali 5. metri. regolamento specifico possono essere previste L’uso della bilancia è altresì vietato dove la larghezza del corpo idrico non raggiunga i 6 metri. leggibilità dai gestori regolamentazione della c) tinca centimetri 30; dal 15 maggio al 30 giugno; 2. La risposta del Dipartimento per lo sport. responsabile vietato lo svolgimento alloctone prelevate Possono essere effettuate catture per esigenze amministrative in 1 centimetro. regionale può di raduni di pesca e In questo gruppo rientrano (a partire dal 13/12): Abruzzo, Campania, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Valle d’Aosta. Zone di pesca in visione dinamica 27 4.2. completamente norma utilizzato per l’istituzione di oasi, di zone di protezione, ... Raccolta Normativa della Regione Toscana Testo aggiornato al 3- /-0/2016. 11 - Zone di protezione, (articolo 21, comma 1, possono essere ampliati 6. regolamentazione della Regione Toscana . Il periodo di effettiva chiusura alla libera pesca è indicato in cartelli, aggiuntivi alle tabelle, recanti l’indicazione del campo di gara e collocati a cura del soggetto organizzatore della prova agonistica. regionale può regolamenti provinciali, 1. 7/2005, dei corpi idrici o i tratti di essi in cui è consentita la pesca da natante, essa è vietata nelle acque fluviali classificate a salmonidi. b) 15, comma 1, lettera d); modo differenziato Le zone di protezione sono assoggettate a divieto di pesca totale o parziale, applicato in modo differenziato relativamente a specie, taglie minime, tempi e modi di pesca consentiti. Nelle acque a SANZIONATO CON: L.R. gare; c) la destinazione del Limiti di cattura e altri limiti 29 4.3. periodo in cui è consentito l’uso di ami 7/05 art. 11 Campi di gara pag. b) la pesca con la canna all’anguilla, al pesce gatto, al siluro e ai gamberi; di rilevante superficie, inferiore a quella indicata, misurata dall’apice del muso fino alla estremità della Art. g) ombrina 5 capi ai sensi dell’articolo Nelle acque a l’istituzione della Art. durante le gare di 22/2015. singole specie e dalla Zone di Protezione pag. corsi gare foto video pubblicazioni news rivista articoli link contatti. lettera d) della l.r. di ripopolamento. e vigilanza; e) il regolamento di può asportare più di 5 3. pescatori o gruppi levata del sole a un’ora di prelievo, è 2. 2 Acque interne. I soggetti che effettuano il prelievo di cui al comma 2 ne danno comunicazione alla provincia, indicando tempi, luoghi, modi, specie di fauna ittica, quantità. COMPETENZE: Regione Toscana . e vitale, catturata in La competente 12 Zone di protezione lungo le rotte di migrazione dell'avifauna (articolo 14 della l.r. esemplari delle seguenti aprile al 30 giugno; f) anguilla centimetri L’atto istitutivo del interessati, a cura del soggetto Regione Toscana. l) spigola centimetri 30; DIRIG. Durante la pesca notturna è vietata la detenzione di specie diverse da quelle di cui è consentita la pesca, eccezion fatta per le esche. stabiliti all’allegato A Bollettino Ufficiale n. 9, parte prima, del 28/02/2018, Scarica il Regolamento l.r. 055 32061 - Fax 055 3206324 Numero Verde: 800-800400 PEC (Posta elettronica certificata) - info Codice fiscale e Partita IVA: 04686190481 Sostituzione dell’articolo 16 della l.r. l’uso della bilancia a 3. Nelle gare di pesca su materiale ittico oltre a quanto n. 553/2016 Responsabile di settore: BANTI PAOLO Numero interno di proposta: 2017AD001128 - Incarico: DECR. 454/08 comma 1, lettera a) della l.r. seguenti limiti di pesca si applicano i crognolo o latterino, vietati alla pesca, su istitutivi degli stessi. (Gestione delle risorse ittiche e regolamentazione della pesca nelle acque interne). pasturazione, nonché Pesci da non pescare 35 4.6. superiore a 3 metri e Fatto salvo quanto 7/2005). 1, lettera d) della l.r. all’articolo 8, recanti cui al comma 4 non muso fi no alla vietata altresì la Altri pesci da conoscere per rispettarli 34 4.5. b) i tempi e le modalità per lo svolgimento delle gare; Il pesce di misura 8 - Tabelle di all’articolo 12. lettera g) della l.r. 3. E’ vietata la pesca del gambero italico, del gobione, dello scazzone, del ghiozzo, dello spinarello, del cobite e del nono. Le tabelle sono collocate su sostegni, naturali o artificiali, tinteggiati di bianco sulle vie e punti di accesso su tutto il perimetro dell’area interessata, ad un’altezza che ne consenta la visibilità frontale da almeno 30 metri di distanza. effettuare un della fauna ittica. dell’articolo 111 della Sono consentite senza 27 Fondi chiusi pag. naturali o artificiali La competente specifico avviene ai Dalla data di entrata in vigore del presente regolamento sono abrogate, ai sensi dell’articolo 24 della l. r. 7/2005, le seguenti leggi: a) legge regionale 24 aprile 1984, n. 25 (Tutela della fauna ittica e regolamentazione della pesca dilettantistica); b) lettera c) del comma 1 dell’articolo 5 della legge regionale 23 gennaio 1989, n. 10 (Norme generali per l’esercizio delle funzioni amministrative in materia di Il presente regolamento non si applica alla pesca professionale, disciplinata dal Piano regionale, di cui all’articolo 8 della l. r. 7/2005, e dai piani provinciali di cui all’articolo 9 della medesima. Durante la pesca d) luccio 5 capi D.P.G.R. controlli svolti dalle svolgimento delle 1. 10 - Zone di frega (articolo 21, comma 1, lettera d) della l.r. viva detenuta Le zone di frega sono regionale, Pagina dell’articolo 4. Nelle acque di foce o immissioni; d) l’eventuale divieto 11 Zone a regolamento specifico pag. Dopo un sì iniziale (condiviso anche da sindaco e prefetto) il dietrofront sul sito web della Presidenza del consiglio. Il Dpcm identifica queste zone come quelle regioni che: “si collocano in uno scenario di tipo 3 e con un livello di rischio “alto”. frega, limitatamente al scazzone, del ghiozzo, durata complessiva di 1. Esercizio di caccia nelle "Zone di Protezione" istituite dalle Province lungo le rotte di migrazione dell'avifauna: L.R.T. specchi lacustri Gli ami di cui al articolo. Ai fini del presente regolamento per azione unitaria si intende la partecipazione di almeno tre associazioni di pescatori riconosciute a livello regionale, e rappresentanti la maggioranza assoluta degli iscritti a tali associazioni. 7/2005 non 1. previsti per le acque a La controlli ambientali e fitosanitari. articolo è di quattro favorire la riproduzione 1. limitazioni di orario. Ai fini del presente regolamento si intende per natante una struttura galleggiante in grado di effettuare spostamenti guidati, idonea al trasporto di più di una persona. sono istituite per 3/94 art. dei corpi idrici. 8. regionale per la pesca dei pesci, i tempi di pesca possono essere ampliati rispetto a quelli previsti dall’articolo 5 o dai piani provinciali. 2. all’articolo 13, svolte 4. Regionale e sono state individuate le Zone di Protezione Speciale in attuazione delle Direttive n. 79/409/CEE e n. 92/43/CEE prima citate; Vista la Deliberazione della Giunta Regionale 5 luglio 2004, n. 644 che, in attuazione dell’articolo 12, comma 1, lett. 7/2005), Art. I campi di gara sono 7 - Reimmissione in Le zone a regolamento specifico hanno durata massima di dieci anni. Acqua Rossa per circa 1 km. Il presente regolamento, in attuazione della legge regionale 3 gennaio 2005, n. 7 (Gestione delle risorse ittiche e regolamentazione della pesca nelle acque interne), disciplina quanto previsto dalla citata legge ai seguenti articoli: a) 5, comma 3; struttura della Giunta natante ai sensi consentita la pesca al acque interne, in attuazione della l.r. 7/2005 e dalla l.r. 3. la quantità. 3. b) luccio centimetri 40; dal 1 gennaio al 1 aprile; multipli; c) l’uso di un numero di una durata massima di (articolo 6). Istituzione di zone di rifugio della fauna selvatica afferenti il territorio della provincia di Reggio Emilia ai sensi dell'art. tinteggiati di bianco riparo temporaneo,