Inoltre, ci sono due tipi di orbitali molecolari: orbitali molecolari leganti e orbitali molecolari antilegame. Si possono costruire 7 ( e non più di 7 !) Ibridazione sp3 Vediamo, per esempio, l’atomo di carbonio nella formazione del metano (CH 4. Pertanto, i due atomi di idrogeno condividono il loro unico elettrone con l'ossigeno che invece mette in condivisione due elettroni. La lunghezza di legame è pari a 0,9584 Å (Angstrom). Gli orbitali molecolari Dato il sistema dei nuclei che costituiscono la molecola e gli elettroni corrispondenti, si considerano le interazioni elettrostatiche tra nuclei ed elettroni , cioè interazione di attrazione +/- e di repulsioni +/+ e -/-. Simili agli orbitali atomici, gli orbitali molecolari contengono al massimo 2 elettroni, che hanno spin opposti. La molecola dell'acqua è polare infatti i dipoli associati ad ogni singolo legame covalente polare possono essere rappresentati con dei vettori la cui somma determina il dipolo associato alla molecola (per approfondimenti si veda: polarità delle molecole). ORBITALI MOLECOLARI Gli elettroni occupano gli orbitali molecolari seguendo le stesse regole applicate agli orbitali atomici: il Principio di Aufbau, il Principio di esclusione di Pauli e la regola di Hund. Il legame a idrogeno è la forza intermolecolare che tiene unite le molecole di acqua. Hai visto il primo cortometraggio di La Chimica per Tutti, "Il profumo di una voce"?https://www.youtube.com/watch?v=A9OdrjujCS8 --~--→ Se vuoi … Ogni singola molecola di H2O può formare quattro legami a idrogeno con altre quattro molecole di acqua: due con gli H e due con i lone pairs. La teoria degli orbitali molecolari è basata sull'uso di orbitali molecolari, cioè di orbitali che si estendono attorno ai nuclei dell'intera molecola. Il fatto che nella molecola H2O l'angolo H-O-H sia di circa 105° e non di 90° è dovuto alla ibridizzazione sp3 fra i due legami O-H e le due coppie di elettroni solitarie (lone pairs) dell'atomo O. Molecola dell'acqua vista secondo varie angolazioni. Quest’operazione è chiamata Linear Combination of Atomic Orbitals (LCAO) e produce un LCAO-MO … Teoria degli orbitali molecolari. E' una teoria più precisa ma anche molto più … di orbitali 2 p 7 s 2 Se forniamo energia e portiamo un atomo di sodio (Na; Z = 11) allo stato eccitato, qua- ... C alcol etilico e acqua sono parzialmente miscibili; D acqua e olio sono immiscibili perché l’acquaèunsolventepolare. Si noti che per semplicità non sono riportati i tre orbitali a simmetria πππ orientati lungo asse y. Ciò significa che la molecola dell'acqua è costituita da due atomi di idrogeno H e da un atomo di ossigeno O legati chimicamente tra loro. Gli orbitali molecolari localizzati sono orbitali molecolari concentrati in una regione spaziale limitata di una molecola, come un legame specifico o una coppia solitaria su un atomo specifico. Il legame chimico che unisce l'idrogeno e l'ossigeno è di tipo covalente polare; infatti la differenza di elettronegatività tra i due atomi coinvolti nel legame (H ed O) è di circa 1,4. A ciascuno dei due atomi di idrogeno serve invece un solo elettrone per raggiungere la configurazione elettronica del gas nobile successivo (Elio). Vediamo NH3 come interazione di H3 (3 elettroni) ed N (5 elettroni). Ipotizzando, invece, un incrocio tra orbitali s e p a formare orbitali ibridi, con caratteristiche ed energie intermedie tra s e p, è possibile giustificare geometrie molecolari altrimenti non comprensibili. La molecular orbitals theory (MO) è stata elaborata nel 1927 da E.V. Simmetria C3v: a 2 e 2s22p3 [a :s,p z; e :px,py] a (totalsimmetrica) si combina in fase con 2s/2pz 1a bassa E Teoria degli orbitali molecolari Home » Chimica » Teoria degli orbitali molecolari Posted By Chimicamo on 12 Lug 2012 Il punto di partenza di questa teoria è quello di considerare che al legame tra gli atomi concorrono sia gli elettroni spaiati (elettroni di valenza) che anche gli altri elettroni … Si notino come l’ultimo orbitale occupato sull’azoto sia di legame e si estende anche tra i nuclei; quello molecolare occupato (HOMO) dell’ossigeno è di antilegame in quanto l’orbitale si concentra fuori dalla zona internucleare. Acqua H. LA MOLECOLA NH 3 ... Gli orbitali molecolari e le strutture a volte molto complesse delle molecole sono confermate da numerosi studi principalmente di natura spettroscopica. Partiamo dalla struttura molecolare dell'acqua, che sappiamo avere formula H 2 O. L'atomo di ossigeno ha configurazione elettronica 1s 2 2s 2 2p 4 con due orbitali p aventi quindi un singolo elettrone. Disegnare l’appropriato diagramma dei livelli energetici degli OM 2. Quali sono le principali proprietà chimico-fisiche dell'acqua? Nell’acqua O è parzialmente negativo, mentre i due H sono parzialmente positivi. nel metano CH 4, si osservò sperimentalmente … La semplice replica delle procedure di ottenimento degli orbitali molecolari suggerite per le molecole biatomiche appare spesso carente nei confronti di queste esigenze piu’ articolate, come si puo’ comprendere se si esaminano, a titolo esemplificativo, due semplici molecole poliatomiche quali l’acqua e l’ammoniaca. La molecola dell'acqua possiede un asse di simmetria: Asse di simmetria della molecola dell'acqua. ORBITALI MOLECOLARI L’entità della sovrapposizione è maggiore quando gli oritali p si sovrappongono assialmente rispetto a quando si sovrappongono lateralmente. www.smauro.it 9. sp. Per il quadro generale degli orbitali molecolari delle molecole biatomiche si veda questo articolo. Gli Orbitali Molecolari di H 2 Gli orbitali di una molecola di idrogeno (R = ~74 pm) debbono essere tra questi due estremi. • L=(n° el_di_legame – n° di_el_antilegame)/2 1. Quali sono le proprietà solventi dell'acqua? Secondo la teoria degli orbitali molecolari il legame nasce dall’interazione degli orbitali atomici (AO) su tutti gli atomi di una molecola creand ocosì un concetto di legame di tipo delocalizzato. Così come gli orbitali atomici, gli orbitali molecolari sono funzioni d'onda che descrivono la probabilità di trovare l'elettrone nello spazio attorno ai nuclei della molecola. Analogamente agli orbitali atomici (OA) gli orbitali molecolari (0M) sono descritti da funzioni d'onda (4.1M) il cui quadrato rappresenta la probabilità di trovare l' elettrone nello spazio attorno ai nuclei della molecola. E’ mostrata l’origine degli orbitali molecolari costruiti per combinazione lineare di orbitali atomici. caratteristiche sono descritti da funzioni d’onda dette orbitali molecolari (mo) le superfici limite degli mo sono policentriche (abbracciano tutti nuclei della Si applica quindi Indicando arbitrariamente con z la direzione che congiunge i due nuclei, da due orbitali 2p z che si incontrano frontalmente si ottengono due orbitali molecolari pz e * pz.Rimangono gli orbitali atomici 2p y ed i 2p x tra loro ortogonali che si … Qual è la differenza tra atomo e molecola. L'ibridazione è una teoria basata sul rimescolamento degli orbitali atomici, per ottenere degli orbitali ibridi equivalenti energeticamente, che diano giustificazione dell'osservazione sperimentale di geometrie molecolari regolari, con angoli perfettamente equivalenti: ad es. Quando due molecole di acqua si avvicinano, si stabilisce un’attrazione elettrostatica fra O di una di esse e un H dell’altra. L= 1 il legame è semplice. In chimica la teoria degli orbitali molecolari è una teoria che permette di determinare la struttura di una molecola non assegnando più gli elettroni a legami chimici tra i singoli atomi, ma trattandoli come cariche che si muovono sotto l'influenza dei nuclei all'interno dell'intera molecola, cioè assegnandoli ad orbitali molecolari. piano nodale orbitale molecolare p di legame Assiale (legame s) Laterale (legame p) Questo significa che il legame s è più forte del legame p, e he l’oritale Gli orbitali molecolari di legame contengono elettroni allo stato fondamentale mentre gli orbitali molecolari antilegame non contengono elettroni allo stato fondamentale. 8. L'ossigeno, avendo una elettronegatività maggiore di quella dell'idrogeno assume inoltre una parziale carica negativa (δ-), mentre l'idrogeno assume una parziale carica positiva (δ+). ORBITALI MOLECOLARI DI MOLECOLE POLIATOMICHE Metodo SALC-AO (SIMMETRY ADAPTED LINEAR COMBINATION of Atomic Orbitals) detto anche METODO LGO (LIGAND GROUP ORBITALS). All'atomo di ossigeno servono pertanto due elettroni per raggiungere la configurazione elettronica del gas nobile successivo (Neon). Mentre gli orbitali … Ordine di legame. Le funzioni d'onda molecolari (4.1M) si ricavano dalla soluzione dell' equazione d'onda che descrive l' intera molecola. Secondo la teoria VSEPR e in base ad evidenze sperimentali, possiamo asserire che la molecola dell'acqua ha una geometria angolare inserita in un tetraedro ideale, in cui l'ossigeno si posiziona al centro e gli atomi di idrogeno occupano due vertici del tetraedro. Legame idrogeno â€¢È il legame secondario più intenso fra Tale struttura è particolarmente evidente nel ghiaccio. Piani di simmetria della molecola dell'acqua. L’acqua è una sostanza composta in cui il numero di atomi di idrogeno è doppio di quello degli atomi di ossigeno. La repulsione esercitata dalle due coppie di elettroni liberi è elevata e l'angolo formato dal legame H-O-H risulta essere inferiore a quello di un tetraedro perfetto (109,5°) ed è infatti di 104,5°. Orbitali Paralleli I due orbitali di tipo p, sono paralleli tra di loro e quindi possono sovrapporsi formando 2 OM Uno pi-greco ed uno pi-greco asteriscato. Inoltre, gli elettroni possono occupare orbitali … La sua formula chimica è H2O. Figura 1 Rappresentazione schematica degli orbitali di legame, non legame e antilegame per la molecola CO2. Possono essere usati per mettere in relazione i calcoli orbitali molecolari con semplici teorie sui legami e anche per velocizzare i calcoli della … Si applica quindi l'equazione di Schrödinger e dalla sua soluzione si 2. Quale affermazione riguardante l’ibrida-zione . Per atomi “pesanti” (O, F, Ne), con Z eff molto elevato, la differenza in energia tra gli OA 2s e 2p è elevata e non cè interferenza tra le due ’ funzioni d’onda ψ 2s e ψ 2009_2010 Per queste molecole l’ordine di energia degli MO è funzione della differenza di energia tra gli OA 2s e 2p. Gli Orbitali molecolari (MO) risultano da una combinazione lineare di orbitali atomici (LCAO) di tutti gli atomi della molecola. Introdotto da Friedrich Hund e Robert S. Mulliken nel 1927 e 1928, un orbitale molecolare è rappresentato da una funzione d'onda il cui quadrato descrive la distribuzione di probabilità relativa alla … avviene tra orbitali 2s e 2p poiché non avendo essi lo stesso livello di energia (a differenza della situazione per l’atomo di idrogeno) sono sfavoriti nella formazione di orbitali molecolari. Nell’acqua H2O (simmetria C2v) ad esempio i 2 atomi “ esterni ” di idrogeno con i rispettivi orbitali 1s, possono combinarsi a dare SALC (2 orbitali di simmetria) che possono interagire con gli orbitali atomici di O 2s e 2p di corrispondente simmetria. 2. L= 2 il legame è … Si forma così un legame a idrogeno fra le due molecole. L= 0 la molecola non esiste. Perché la molecola dell'acqua è polare? Grazie a questa condivisione di elettroni ciascun atomo raggiunge la configurazione elettronica del gas nobile successivo e si vengono a formare i due legami covalenti polari sopra citati. Condon, W. Heitler e F. London. Teoria degli orbitali molecolari Appunto di chimica con spiegazione e caratteristiche della teoria degli orbitali molecolari, con regole per disegnare le molecole.